cantieri nautici lago maggiore
cantieri nautici lago maggiore
YACHTSERVICE LAGO MAGGIORE
YACHTSERVICE LAGO MAGGIORE

LE BATTERIE DI BORDO

CRITERI PER LA SCELTA DELLE BATTERIE DI BORDO

 

La scelta delle batterie di bordo non è semplice. D’altra parte, la batteria più indicata al proprio compito è presupposto indispensabile per un suo utilizzo ottimale.

Quanto detto introduce due aspetti fondamentali: sicurezza e costi di gestione.

 

A bordo si distinguono tre tipologie di impiego delle batterie:

  • Avviamento
  • Servizi
  • Propulsione

 

Che siano batterie al piombo-acido liquido, batterie al GEL, batterie AGM o batterie agli ioni di litio, la batteria universale utilizzabile indistintamente per ogni tipo di impiego non esiste. Ogni tipologia di batteria ha caratteristiche proprie ed è pertanto dedicata ad uno specifico utilizzo per garantire il massimo dell’efficienza.

Generalmente le batterie di alta qualità sono studiate e costruite specificamente per uno dei tre impieghi di cui sopra e sono di conseguenza concepite in modo efficiente proprio per l’utilizzo previsto.

 

Le batterie per l’avviamento sono costruite per fornire correnti massime anche a bassissime temperature.

L’indicazione fornita è la capacità di spunto a freddo (CCA) espressa in Ampere. Per una scelta ragionata della batteria di avviamento questo valore assume un’importanza maggiore rispetto alla capacità stessa della batteria.

Le tipiche batterie di avviamento sono quelle al piombo-acido liquido, che presentano tuttavia il rilevante svantaggio che una scarica profonda (al massimo 15% - 20%) ne riduce considerevolmente la durata.

 

Le batterie per i servizi devono essere in grado di fornire per un periodo anche prolungato la corrente necessaria al funzionamento dell’illuminazione, degli strumenti di navigazione, del frigorifero; esse devono eventualmente anche permettere il corretto funzionamento di utenze con un forte assorbimento di corrente, quali salpa-ancora, winch elettrici ed eliche di manovra.

Pertanto queste batterie devono avere comunque una capacità sufficiente. Devono altresì essere in grado di sopportare scariche profonde e, nello stesso tempo, garantire un alto numero di cicli di carica. In dipendenza dalle utenze servite, ad esempio il salpa-ancora, questo genere di batterie deve anche fornire forti correnti per una durata ininterrotta di diversi minuti.

La capacità delle batterie che rappresenta la quantità di energia erogabile, è indicata normalmente per una durata di utilizzo ininterrotto di 20 ore. Questo significa per esempio che una batteria recante l’indicazione C20 100 Ah deve fornire una corrente di 5 A per 20 ore.

 

Le batterie di propulsione devono garantire appunto la propulsione elettrica per un periodo sufficientemente lungo. Presupposto fondamentale è ovviamente la capacità delle batterie. Nello stesso tempo però, queste non devono eccedere in volume e peso, per non incidere negativamente sull’utilizzo e la sicurezza dell’imbarcazione.

Inoltre deve per ovvie ragioni, essere garantito un alto numero di cicli di carica.

 

Certamente vi sono batterie promosse per un utilizzo ibrido. Sono batterie che pur non raggiungendo le prestazioni ottimali di una batteria specificamente dedicata, sono comunque in grado di svolgere discretamente i lavori a cui vengono destinate.

 

La seguente tabella può essere d’aiuto per la corretta scelta del tipo di batteria:

Stampa Stampa | Mappa del sito
© GAUTSCH CARSTEN - Via San Isidoro 35, 21021 Angera - Barzola (VA), Italia